Categorie

Archivi

Download

 

novembre 2018
L M M G V S D
« dic    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
  • 08set

    “Mi hanno detto che per lavorare nel campo alimentare ci vuole l’Haccp. Cos’è?”.
    “Ho chiesto un po’ in giro quante ore devo fare ed ogni quanto va rinnovato ma ognuno mi ha detto una cosa diversa…”.
    “Al posto del libretto sanitario hanno messo un corso. Lei ne sa qualcosa? Sembra si chiami HCCP o HCP o qualcosa del genere”.
    “Non bastano 100 ore di corso per poter avere la licenza adesso ci va anche questo CP. E’ un’altra cosa giusto?”

    Queste sono alcune delle domande che mi vengono rivolte ogni giorno riguardo il “famigerato” corso Haccp.
    Cercherò di fare chiarezza sull’argomento anche se non è facile perchè la cosa è piuttosto complessa.

    Un po’ di storia.
    C’era una volta il libretto sanitario… Il medico che lo rilasciava avrebbe dovuto accertarsi del vostro stato di salute e spiegarvi cosa fare per prevenire le contaminazioni dei cibi; in pratica fare formazione.
    Un bel giorno arriva il Decreto Legislativo 155 del 1997. Uno dei punti fermi di questo decreto è che spetta al titolare occuparsi dell’igiene dei propri addetti e della loro formazione.
    A questo punto, confortate dal fatto che la responsabilità era stata spostata sugli operatori del settore alimentare e dal fatto che, statisticamente, non si era mai accertata l’efficacia del libretto, alcune regioni italiane l’aboliscono.
    Quindi non è vero che il corso Haccp ha sostituito libretto sanitario, è invece corretto dire che che quest’ultimo non è più necessario in quanto le aziende sono obbligate a far fare loro la formazione ai dipendenti. Per questo motivo è stato abolito.

    Quante ore devono fare gli addetti?
    Il motivo per cui c’è molta confusione è perchè ogni Regione Italiana ha legiferato in modo diverso a riguardo. Alcune come la Valle d’Aosta richiedono obbligatoriamente 4 o 8 ore a seconda del tipo di attività che si andrà a fare, altre come la Toscana 12 ore ed altre ancora tra cui il Piemonte e la Lombardia non si sono espresse.
    Ad onor del vero la Lombardia aveva inizialmente fissato 4 ore per poi fare marcia indietro nel 2009, abrogando il decreto ed allineandosi al Piemonte.
    Se guardiamo la stretta logica sia il Piemonte che la Lombardia hanno ragione; spetta al titolare dell’attività valutare, in base ai suoi rischi, quanto il suo personale debba essere formato e su cosa.
    Il problema è che se in Italia non dai scadenze certe da scriversi sul calendario, nessuna fa niente!

    Sto cercando lavoro nell’ambito alimentare in Piemonte cosa devo devo fare?
    Sempre più aziende, probabilmente per l’incertezza del mecato e le assunzioni per brevi periodi del personale, non vogliono più caricarsi dell’onere della formazione e chiedono all’assunzione l’”Attestato” Haccp. Il problema, in Piemonte dove non ci sono in tal senso delle indicazioni regionali, è che dovrebbero specificare anche quante ore di lezione devono aver fatto i candidati, gli argomenti ed il limite temporale di accettazione (massimo vecchio di uno, di due anni ecc…). Questo in base a quanto scritto nella procedura di formazione del personale del loro specifico manuale di autocontrollo. Naturalmente non lo fanno e lasciano nell’indecisione i candidati che chiedono in giro e su dieci domande ottengono dieci risposte diverse.
    Se a ciò aggiungiamo il fatto che il 90% delle picole attività (rivendite, ristoratori ecc…) non sanno neanche che devono far formare i dipendenti, gli stessi candidati possono trovare facilmente posto in un ristorante o negozio senza aver mai fatto nessun corso.
    Io ritengo che un corso di 8 ore, che tratta tutti gli argomenti igienico sanitari generici e non più vecchio di due anni possa andar bene un po’ per tutte le attività piemontesi.

    Lavoro per un’azienda alimentare ma non ho mai fatto nessun corso, cosa rischio?
    Tu niente, il titolare dell’azienda, invece, pesanti sanzioni.

    Ho già l’attestato Haccp ma l’azienda in cui lavoro mi vuol far fare un altro corso, sono obbligato a farlo?
    Assolutamente Si.

    Ho bisogno di fare il corso a chi devo rivolgermi?
    A figure professionali con le competenze per farlo. Ad esempio Biologi iscritti all’Albo come me.
    Infatti anche io organizzo corsi Haccp di 8 ore per candidati in cerca di lavoro e per dipendenti (in questo caso anche presso la sede dell’azienda richiedente).
    Contattatemi senza impegno per un preventivo !
    dott.poggi@gmail.com
    347.5424105

    Posted by Mauro @ 11:22

    Tags: , , ,

Lascia un commento

Nota: I commenti sono moderati e devono essere approvati prima della pubblicazione. Se non lo vedi subito online non inviarne un altro. Sarà pubblicato quanto prima.